Preludio

Nulla finiva…nemmeno quando il quaderno rimaneva sospeso tra la scrivania

e il suo pensiero; un pensiero tanto leggero da riuscire a sollevare tutto

quell’Amore e lasciarlo lì, a boccheggiare impigliato tra un foglio e l’altro; allora lei

riponeva la penna, con fare trasognato e lo guardava come se provenisse da un’altra

dimensione. Si fermava a camminare proprio al centro del Cielo, dove l’iride di Lui

svolazzava in macchioline di celeste, di aquiloni e di scie di comete, per posarsi  sulla

terra nuda, fatta di sottobosco e funghi appena raccolti. Se voleva scalare la parete

rocciosa più pericolosa, Lui la sollevava, chiamandola da sotto le braccia e la lasciava

scivolare verso l’alto fino ad incontrare ancora, di nuovo…Quel Bacio color del miele

che sembrava imprigionato dalle api più laboriose, ogni giorno, tra le sue labbra.

Se voleva trasformarsi in uno scoiattolo o in una volpe, Lui la teneva solo stretta

stretta, guardandola negli occhi e chiedendole, senza tuttavia parlare, cosa si sarebbe

inventata per la prossima storia; già sicuro che di inventato non vi sarebbe stato

proprio nulla, ancora una volta.

No, non finiva mai quel giocare a rincorrere un tempo che si divertiva come

un bambino stranamente indulgente, che si lasciava raggiungere e trasportare

sulla macchina del tempo più incredibile del mondo. Quell’Amore sapeva di ieri,

sapeva di oggi e poi…sapeva di sempre;

di quel sempre che, una volta abbracciato dai sogni, costruiva casa tra i tessuti

più solidi dell’Anima

-Norma-

Annunci

2 pensieri riguardo “Preludio

Se sei qui, è già un successo!!! :-) Se commenti, sono almeno almeno due!! ^_______^

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...